Sunday , 20 September 2020

Salto con gli sci: il vento da dietro premia l’esperienza di Damjan e Kasai

Vittoria per due nel secondo Summer GP di Hakuba, il 30enne Damjan e il 41enne Kasai; a un solo decimo il polacco Ziobro

Il pubblico giapponese, peraltro molto estrofilo, era tornato a casa in gran parte deluso e bagnato ieri sera, dopo una prova sotto tono dei connazionali nel diluvio sceso durante tutta la gara. Una prova di salto in Giappone senza atleti del Sol levante tra i primi 3 è una rarità.

Quest’oggi i tifosi nipponici hanno avuto modo di rifarsi, sia per la vittoria ex aequo dell’immarcescibile Kasai che per lo splendido (e asciutto) spettacolo a cui hanno potuto assistere. Ben 3 atleti racchiusi nel minimo scarto di un decimo e continue sorprese hanno arricchito la seconda gara di Hakuba.

In una prima manche caratterizzata da diversi spostamenti della stanga di partenza, per via del vento oltremodo girevole, si conferma la compattezza della squadra polacca, che piazza al comando Jan Ziobro davanti a Kasai e al ceco Kozisek. Al quarto e quinto posto altri due polacchi: Klusek e Zniszczol, già leader provvisorio ieri sera. Il vincitore della prima gara, Biegun, è solo nono, ma a soli 5 punti dal connazionale Ziobro, atleta di 22 anni con poca espereinza in Coppa del mondo.

In difficoltà gli altri giapponesi Takeuchi e Shimizu e lo svizzero Ammann, solamente 16° e troppo conservativo nel suo gesto tecnico. Salto più lungo per il russo Maksimochkin, agevolato tuttavia dal vento a favore.

LEGGI ANCHE  Salto con gli sci: Poker di Takanashi e sorpasso di Damjan

Il vento mette in difficoltà l’esperto sloveno Jernej Damjan, che resta fuori dalla top 10, ma nella seconda manche sa correggersi e, pur messo di fronte alla medesima difficile situazione, ne esce ottimamente con un salto straordinario di 130 metri.

Strappare la leadership a Damjan si rivela impresa molto problematica; se ne rende conto Biegun, che resta di stucco quando dopo una splendida prova, coronata dal miglior voto di stile, si ritrova alle spalle dello sloveno per ben 6 punti.

Gli 11 punti di compensazione dovuti a quasi un metro di vento alle spalle fruttano infatti a Damjan un capitale che gli consente di resistere agli assalti di Kraus e Justin (un altro sloveno in crescita). Deludono invece Pungertar, Zniszczol e Klusek, a disagio con il vento da dietro.

Restano in tre a poter sopravanzare Damjan; sembra farcela Kozisek, che si conferma ad alto livello, ma deve soccombere per quasi 3 punti. Va molto meglio a Kasai, da 4 anni in attesa di un successo individuale e ancora capace di meraviglie all’età di 41 anni. Il giapponese adotta il suo tipico assetto offensivo e centra i 129,5 metri. I  7 punti concessi per il vento meno sfavorevole lo portano esattamente ad appaiare Damjan e a dargli la certezza almeno del secondo posto.

LEGGI ANCHE  Salto con gli sci: ancora Polonia, Biegun da ottavo a primo

Si prepara Ziobro mentre il vento gira e va a spirare in senso impercettibilmente favorevole; il polacco è quindi costretto ad andare ben al di là dei 130 metri per poter mantenere il primo posto. Buono lo stacco e sicuro l’atterraggio a ben 131,5 metri, ma malgrado gli ottimi voti della giuria non basta: per un solo decimo di punto Damjan e Kasai lo scavalcano e condividono la vittoria, che per lo sloveno è la prima in assoluto tra Coppa del mondo e GP.

In classifica generale, buona operazione per Wellinger, che pur restando in Germania ad allenarsi mantiene oltre 100 punti di margine sul primo inseguitore.

Risultati

Hakuba (Giappone), 24 agosto 2013

6^ prova Summer GP

1 KASAI Noriaki JPN 125.5 129.5 261.2
1 DAMJAN Jernej SLO 119.5 130.0 261.2
3 ZIOBRO Jan POL 124.0 131.5 261.1
4 KOZISEK Cestmir CZE 124.5 128.0 258.4
5 JUSTIN Rok SLO 128.5 126.5 257.9
6 BIEGUN Krzysztof POL 123.5 128.5 255.2
7 MURANKA Klemens POL 119.0 130.5 252.1
7 KRAUS Marinus GER 127.0 126.5 252.1
9 KRANJEC Robert SLO 124.0 129.0 248.0
10 TAKEUCHI Taku JPN 123.0 125.0 247.9
11 AMMANN Simon SUI 120.5 126.0 246.5
12 MAKSIMOCHKIN Mikhail RUS 129.0 122.0 245.2
13 KLUSEK Bartlomiej POL 128.5 120.5 244.1
14 PUNGERTAR Matjaz SLO 125.0 119.0 242.0
15 DESCHWANDEN Gregor SUI 120.5 123.0 241.9
16 ZNISZCZOL Aleksander POL 128.0 118.0 240.0
17 WATASE Yuta JPN 124.5 124.0 239.7
18 SHIMIZU Reruhi JPN 121.0 123.5 238.7
19 EISENBICHLER Markus GER 125.0 121.0 238.2
20 BOYD-CLOWES Mackenzie CAN 122.0 122.0 236.6
21 MIETUS Grzegorz POL 123.0 122.0 235.1
22 LEYHE Stephan GER 118.5 126.0 229.4
23 HAZETDINOV Ilmir RUS 114.0 125.0 229.2
24 KOBAYASHI Junshiro JPN 120.5 120.5 226.3
25 SEDLAK Borek CZE 119.5 120.0 225.0
26 LEJA Krzysztof POL 119.5 121.5 224.3
27 DEZMAN Nejc SLO 113.0 126.0 223.8
28 WENIG Daniel GER 115.0 118.0 222.4
29 TEPES Jurij SLO 120.5 120.0 221.5
30 HAJEK Antonin CZE 116.0 117.0 219.8
LEGGI ANCHE  Salto con gli sci: il ritorno di Jakub Janda. Damjan e Biegun si avvicinano a Wellinger

Classifica generale

1 WELLINGER Andreas GER 340
2 STOCH Kamil POL 227
3 KOT Maciej POL 212
4 BIEGUN Krzysztof POL 198
5 FREITAG Richard GER 197
6 AMMANN Simon SUI 180
7 NEUMAYER Michael GER 172
8 TAKEUCHI Taku JPN 170
9 KASAI Noriaki JPN 167
10 ZIOBRO Jan POL 161

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About A. Grilli (Kraut)

%d bloggers like this:
-->