Wednesday , 23 October 2019

Salto: l’ora di Hvala. Colloredo nono

Il giovane sloveno Jaka Hvala centra a Klingenthal la prima vittoria in Coppa del mondo davanti a Takeuchi e Schlierenzauer. Buona prova degli azzurri

Giornata difficile per i saltatori oggi in Sassonia, con un vento molto sostenuto e variabile. Molti dei favoriti perdono terreno nella prima manche, quando non sono addirittura eliminati, come Kofler e Hilde, peraltro già da qualche settimana piuttosto fuori forma.

Il salto più lungo della prima manche è quello del polacco Mietus, 145 metri; allo sloveno Jaka Hvala, tre volte campione del mondo junior solo poche settimane fa, bastano 142,5 metri per figurare al comando dopo metà gara, dopo aver beneficiato di condizioni buone, ma non pari a quelle di Mietus.

Grande equilibrio con i primi 6 in soli 2,5 punti e inseguitori capeggiati da Schlierenzauer sul redivivo giapponese Takeuchi, quindi Ammann che prosegue la marcia di avvicinamento ai mondiali, Zyla sempre più concreto e Jacobsen migliore dei norvegesi. Lontani i tedeschi, il migliore dei quali è Freund, undicesimo, mentre Freitag trova cattive condizioni atmosferiche e non ripete il successo della qualificazione uscendo già dopo la prima prova. Ottime condizioni di vento per gli azzurri Colloredo e Morassi che colgono l’occasione e si piazzano rispettivamente decimo e diciassettesimo.

LEGGI ANCHE  Salto: Hendrickson - Takanashi 1-1 a Hinterzarten; rivincita dei norvegesi a Zakopane

Continuano i problemi col vento nella seconda manche, con folate laterali che disturbano i meno fortunati. Si riscatta l’austriaco Loitzl, che recupera dal 20° all’ottavo posto finale. Bene anche Stoch, ma il polacco è successivamente squalificato per tuta irregolare e scende al 30° rango.

Morassi si ferma a 121 metri e cede 6 posizioni, mentre Colloredo si fa beffe del vento sfavorevole e azzecca un altro volo potente e stilisticamente invidiabile che gli vale il nono posto finale; netto progresso comunque per entrambi gli azzurri.

I top 6 si giocano le migliori posizioni con Jacobsen che scavalca Zyla e Takeuchi che indovina un’altra prodezza e ha la meglio su Schlierenzauer, il quale non ci mette la determinazione del nipponico e deve accontentarsi del terzo posto. Vittoria per Hvala, che si conferma brillantemente con un salto di 133 metri, inferiore solo a quello dei connazionali Prevc e Tepes, e ottiene la prima vittoria in Coppa del mondo, dimostrando di aver acquisito la maturità che gli era mancata lo scorso 1 dicembre, quando a Kuusamo si era trovato in testa dopo la prima manche.

LEGGI ANCHE  Salto: Stoch su tutti, dopo 10 anni è ancora Polonia; video

La squadra slovena ribadisce la sua forza, mentre gli austriaci appaiono in difficoltà e potrebbero non essere considerati i favoriti nella gara a squadre dei prossimi mondiali; crescono i polacchi, mentre destano qualche perplessità i norvegesi e soprattutto i discontinui tedeschi.

Risultati

Klingenthal, 13 febbraio 2013

1 HVALA Jaka SLO 142.5 133.0 259.5
2 TAKEUCHI Taku JPN 133.5 130.5 254.6
3 SCHLIERENZAUER Gregor AUT 136.0 132.0 253.1
4 AMMANN Simon SUI 137.5 126.5 250.1
5 JACOBSEN Anders NOR 136.5 129.5 249.6
6 ZYLA Piotr POL 135.0 128.5 249.3
7 PREVC Peter SLO 128.5 133.5 248.7
8 LOITZL Wolfgang AUT 127.5 134.0 242.7
9 COLLOREDO Sebastian ITA 137.0 124.5 235.3
10 MATURA Jan CZE 129.5 123.0 232.7
11 MIETUS Krzysztof POL 145.0 121.5 232.1
12 NEUMAYER Michael GER 123.0 133.0 231.8
13 KOT Maciej POL 129.0 124.0 231.5
14 TEPES Jurij SLO 122.0 133.5 229.8
15 PUNGERTAR Matjaz SLO 131.0 127.5 228.9
16 HLAVA Lukas CZE 132.0 127.5 228.3
17 FREUND Severin GER 133.5 121.0 226.8
18 KRANJEC Robert SLO 131.0 120.5 226.5
19 KRAFT Stefan AUT 127.0 118.5 226.2
20 FETTNER Manuel AUT 130.0 119.0 224.4
21 BARDAL Anders NOR 124.5 124.5 223.3
22 ROSLIAKOV Ilja RUS 126.5 130.5 223.0
23 MORASSI Andrea ITA 135.5 121.0 220.3
24 VASSILIEV Dimitry RUS 127.5 128.5 218.4
24 SHIMIZU Reruhi JPN 125.5 127.5 218.4
26 ITO Daiki JPN 132.0 117.0 217.7
27 ZOGRAFSKI Vladimir BUL 125.0 123.5 215.3
28 WELLINGER Andreas GER 129.5 122.0 213.6
29 STJERNEN Andreas NOR 125.5 118.0 204.3
30 STOCH Kamil POL 125.5 116.4
LEGGI ANCHE  Salto: impresa di Kamil Stoch a Predazzo e bis di Daniela Iraschko; video

Coppa del mondo

1 SCHLIERENZAUER Gregor AUT 1260
2 BARDAL Anders NOR 767
3 JACOBSEN Anders NOR 687
4 FREUND Severin GER 670
5 STOCH Kamil POL 602
6 KRANJEC Robert SLO 563
7 MATURA Jan CZE 522
8 AMMANN Simon SUI 511
9 NEUMAYER Michael GER 482
10 HILDE Tom NOR 474

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About A. Grilli (Kraut)

%d bloggers like this: