Il podio di Hinzenbach (foto di Tadeusz Mieczyński)

Salto: Schlierenzauer vince in casa; 2 azzurri nei 15

Il piccolo trampolino di Hinzenbach,  località austriaca dell’Oberösterreich, vicino al Danubio e a Linz, ospita la decima e penultima prova del Summer Grand Prix 2011 di salto con gli sci. Zona di allenamento per i quadri giovanili, è stata teatro di una prova del torneo dei 4 minitrampolini per bambini.

Giornata splendida, con 22 gradi e un sole limpido; gara regolare, con vento leggermente mutevole e quasi sempre in direzione favorevole agli atleti.

Parecchie assenze di rilievo: mancano il 4°, 6°, 9° e 10° della generale, vale a dire Takeuchi, Karelin, Kranjec e Tepes, il vincitore della nona prova ad Almaty, atteso però per il gran finale di lunedì a Klingenthal.

Rientrano in scena, per contro, parecchi dei migliori: dal 3 volte campione del mondo Schlierenzauer, a Stoch, Freund e Freitag.

Tanti volti nuovi in avvio, tra cui si rivede quello del 29enne russo Anton Kalinicenko, assente in Coppa del mondo dal lontano 2002 e autore di una buona qualificazione. Per lui un altro ottimo salto che lo mantiene a lungo al comando della classifica. Buoni segnali da Andrea Morassi, che anche su un impianto così piccolo mostra le sue capacità di volo e disegna una parabola efficace, che lo porterà a chiudere 12° la prima manche.

LEGGI ANCHE  Salto: Kranjec si conferma miglior volatore; Bardal a 1 punto dalla Coppa

Il giapponese Tochimoto è il primo a superare i 90 metri, ma è col ceco Koudelka che cambia la leadership. Gran balzo di 93 metri per lui. Daiki Ito torna in Europa con un buon salto (5° posto a metà gara), mentre le gerarchie vengono sconvolte. Tre dei 4 favoriti, Morgenstern, Hilde e Stoch, terminano fuori dai 10. Tocca a Schlierenzauer salvare l’onore dei padroni di casa, chiudendo in testa la prima manche di poco avanti al polacco Maciej Kot. Tra i tedeschi, bene Freund, quarto, mentre esce dai 30 Freitag e deludono Hocke e Schmitt. Fuori forma la squadra norvegese, con i giovani Fannemel e Velta eliminati, oltre al recordman dei voli Evensen.

Nella seconda manche il primo colpo di scena lo offre l’azzurro Colloredo, 21° alla pausa. Un salto di 91 metri con vento simile a quello dei diretti avversari che lo proietta in alto in classifica, davanti a gente come Stoch, Hilde e Zyla. Ci vuole Thomas Morgenstern per togliere l’azzurro dal leader’s corner; per l’austriaco il miglior punteggio di stile della giornata (55,5 punti).

LEGGI ANCHE  Salto: Le atlete austriache si abbattono sulla Continental Cup

Andrea Moassi si conferma e viene superato solo di 1,2 punti dal compagno di squadra. Tocca ai top 10 con Mechler e Fettner regolari, un Michael Hayböck strepitoso che perde punti preziosissimi all’atterraggio ma comunque spodesta Morgenstern, un deludente Tochimoto e un buon Hlava. Kalinicenko si ripete a livelli interessanti e va ad inserirsi tra i 2 azzurri.

A 5 saltatori dal termine guida Hayböck su Morgenstern e Fettner, ma il trio austriaco viene battuto dalla classe di Ito, che piazza il salto più lungo del pomeriggio e passa nettamente in testa. Vola lontano anche Freund, ma si disunisce all’atterraggio e deve accontentarsi di superare gli austriaci. Un soffio di vento a favore in meno per Koudelka, che sopravanza Freund e sa di essere a podio dopo la prova incolore di Kot.

Resta solo Schlierenzauer, che non lascia scampo e firma il successo grazie allo stile e non solo.

Gli azzurri chiudono all’11° e 13° posto, uno dei migliori risultati da tempo. Morgenstern si aggiudica il GP senza dover fare più di tanto, grazie al calo di forma del rivale Hilde.

LEGGI ANCHE  Salto: Schlierenzauer di misura; grande Morassi, settimo

Appuntamento quindi a lunedì per la finale del torneo.

Il podio di Hinzenbach (foto di Tadeusz Mieczyński)

Risultati

Hinzenbach (Austria), 1 ottobre 2011

Summer Grand Prix – 10^ prova

 

Classifica generale (10 gare su 11)

 

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About A. Grilli (Kraut)

%d bloggers like this: