Verso Italia-Germania: la formazione di Prandelli. Cassano fuori

Mancano due giorni a Italia-Germania. Corsi e ricorsi storici ritornano in questa entusiasmante quanto importante sfida di Euro 2012: il 4-3 del ’70, la semifinale del Mondiale 2006 a Berlino, scottatura che i tedeschi non hanno ancora dimenticato.

Tanto da ‘minacciarci’ a mezzo stampa: “Italia non ci fai paura”, “Li sistemiamo” etc. etc.

Ma quello che più conta si vedrà giovedì sera sul campo, e allora vediamo quali possono essere le variazioni tattiche di Prandelli in vista del match. Tanti gli acciaccati e gli infortunati, ma qualche possibile sorpresa.

DIFESA: difesa a tre o a quattro? Tutto dipenderà dal recupero di Chiellini (possibile) e Abate. Con Maggio squalificato, se l’esterno rossonero ci sarà, allora Prandelli si affiderà alla linea a 4 che ha annullato Rooney & co. Il rientro di Chiellini potrebbe costare caro a Bonucci, che gli lascerebbe il posto nonostante la buona prova contro gli inglesi. A sinistra Balzaretti ha il posto assicurato, mentre in caso di difesa a tre e di nuovo forfait di Chiellini, toccherebbe a De Rossi, anche lui infortunato (problema al nervo sciatico) tornare dietro.

LEGGI ANCHE  Europei di pallanuoto: Italia-Germania 18-12 in diretta live

CENTROCAMPO: tutto dipende dalla linea difensiva. I posti sicuri sono quelli di Pirlo, Marchisio e De Rossi, se non si dovesse attuare la linea a 3. In questo caso, Motta ha ormai perso ogni speranza di giocare viste le sue a dir poco deludenti prestazioni e quella brillante di Nocerino, in lizza per un posto da titolare. Sempre con la difesa a tre, si porrebbe il problema dell’esterno di destra, visti i dubbi sullo stato fisico di Abate. Ci sono due opzioni: lo spostamento di Balzaretti a destra e l’inserimento di Giaccherini a sinistra, oppure, richiesto a gran voce dai tifosi, il lancio da titolare di Diamanti come esterno di destra. Ipotesi suggestiva (ha ricoperto questo ruolo nel Brescia), ma che garantirebbe meno copertura sulle fasce. Per questo è una possibilità remota.

TREQUARTISTA: Montolivo o Diamanti? Il sondaggio dice, Diamanti al 100%. Furor di popolo per Alino, che ha strabiliato tutti con la sua verve e la sua tecnica. Il suo inserimento dietro le punte garantirebbe anche molta pressione ai portatori di palla della Germania. Montolivo è risultato troppo lento nel produrre gioco per i compagni e non è andato quasi mai al tiro, cosa che invece fa spesso e volentieri il giocatore del Bologna.

LEGGI ANCHE  Europei Under 21: copertura tv e streaming di Italia-Germania

ATTACCO: è la vera grana di Prandelli. Chiunque va titolare, non segna. Cassano è in pessima forma fisica e molto probabilmente rimarrà fuori. Sarà rilanciato Di Natale, che però nella gara in cui giocò dal primo minuto toccò pochissimi palloni. L’unico sicuro del posto è Mario Balotelli, forte della stima del c.t. e della sua bravura nel fare reparto da solo. Giovinco? Sembrerebbe ormai superato nelle gerarchie di Prandelli da Diamanti, ma un suo ingresso a partita in corso non sarebbe così inopportuno.

Solo due giorni, e tutti i dubbi verranno sciolti.

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About DanieleSidonio

%d bloggers like this:
-->