Verso Lazio-Napoli: biancocelesti gonfi di problemi

Quanti guai in casa Lazio; non bastava il momento di appannamento, arrivato proprio alla vigilia del big-match contro il Napoli, non bastavano le tre partite consecutive senza vittoria e le due sconfitte di fila, ma dovevano arrivare anche altri guai ad offuscare il cammino di quella che fino ad inizio gennaio era forse la più bella sorpresa del campionato di serie A.

La Lazio arriva alla gara interna contro un Napoli carico a mille, con tanti cerotti: il più importante è senza dubbio quello appioppato a Miroslav Klose, il bomber ed il simbolo della Lazio, che si è procurato una lesione al legamento collaterale del ginocchio destro e rimarrà ai box per almeno tutto febbraio ed anche per gran parte del mese di marzo. Vero è che in questa fase della stagione, Sergio Floccari sta passando un ottimo momento di forma, mostrando anche una ritrovata vena realizzativa, ma questo non può però bastare a lenire la gravità dell’assenza del tedesco, che rimane un elemento fondamentale nel gioco della Lazio di Petkovic.

LEGGI ANCHE  Serie A 31ª giornata: la diretta live

L’infortunio dell’ex punteros del Bayern Monaco, non serbava così grave all’inizio, ma poi sono arrivati gli esiti delle analisi strumentali effettuati in Germania, che hanno evidenziato la cruda realtà, e così la Lazio che affronterà il Napoli, mancherà di entrambi i suoi fenomeni, visto che il brasiliano Hernanes era già fuori da metà della settimana scorsa, a causa del brutto trauma cranico subito negli ultimi minuti nella trionfale gara di coppa Italia contro la Juventus, che lo dovrebbe tenere lontano dai campi per un mese.

Ma l’infermeria biancoceleste non ha come unici clienti i top-player Klose ed Hernanes, ma è affollata anche altri giocatori comunque importanti, come Cristian Brocchi, che ha lasciato il “Ferraris” piangendo a dirotto sulla barella, dopo l’entrataccia di Matuzalem, che era in giocatore della Lazio fino a pochi giorni prima. Il brasiliano, non nuovo ad entrate eccessive, ha colpito duro l’ex compagni dopo appena sette minuti dal suo ingresso in campo ed è stato solo ammonito: per un fallo del genere, l’espulsione sembrava d’obbligo e la cosa ha fatto ovviamente sbottare Petkovic che ha sottolineato come il fallo fosse arrivato su un piede già malato, quasi a voler evidenziare una certa malizia di Matuzalem.

LEGGI ANCHE  Campionato Primavera: la sesta giornata in diretta live

A Roma ha fatto presto ad innescarsi la polemica, perché Brocchi rischia di aver finito la carriera in anticipo ed allora sono iniziati i processi al ruvido brasiliano: si è parlato di un regolamento di conti, voluto per vendicarsi all’opposizione di Cristian, che non si era detto favorevole al reintegro di Matuzalem nella rosa biancoceleste. A sbottare pesantemente verso Francelino Matuzalem, è stato anche l’ex centrocampista biancoceleste Baronio, il quale non ha usato mezzi termini, attaccando l’ex compagno di squadra su Twitter, con frasi non certo da galantuomo, che in pratica hanno accusato Matuzalem di non saper risolvere le questioni personali da uomo, segno evidente che anche Baronio creda nella malafede dell’intervento di Matuzalem. Il brasiliano, però, non è rimasto a guardare, ed ha riposto prontamente a Baronio, minacciando le vie legali e professando la sua innocenza.

Insomma, tra infortuni e polemiche, quella che affronterà il Napoli sabato sera, sarà una Lazio in uno stato davvero precario e gonfia di problemi. Petkovic ora dovrà essere davvero bravo a preparare la sua squadra in vista di una gara, che vedrà i suoi affrontare un team, che all’andata aveva già fato a pezzi gli aquilotti, rifilandogli ben tre reti. E sulla situazione della Lazio, inizia a preoccuparsene anche Claudio Lotito, che non può fare alche che iniziare a guardarsi indietro, dichiarando di temere il ritorno in classifica del Milan: che caos.

LEGGI ANCHE  Primavera: Lazio-Napoli 1-1. La diretta live

 

CLICCA QUI PER CONSULTARE LE PROBABILI FORMAZIONI DI LAZIO-NAPOLI

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About Antonio Leonardi

Amante dello sport ma sopratutto appassionato di calcio molto originale, specie nella scelta delle squadre da tifare. Dal 2010 inizia la sua avventura nel giornalismo sportivo, collaborando con Diretta Radio e successivamente iniziando a scrivere per diversi quotidiani sportivi locali Contatto: anto_er_vicentino@libero.it
%d bloggers like this: