Advertisements
Thursday , 22 February 2018

Calcioscommesse: sconti per Conte

Antonio Conte era stato squalificato il 29 agosto 2012 per 10 mesi a causa di una omessa denuncia di fatti inerenti al calcioscommesse, di cui era venuto direttamente a conoscenza in un Albinoleffe-Siena di due stagioni fa. Oggi il Tnas gli accorcia la durata dell’esilio, diminuendola da dieci a sei mesi. L’allenatore leccese quindi potrà tornare ufficialmente sulla panchina bianconera a partire dal 9 dicembre per la gara Palermo-Juventus. E’ una bella notizia per i tifosi juventini, anche se la squadra se l’era cavata bene lo stesso in avvio campionato, ma non lo è altrettanto per Andrea Agnelli, che definisce la conferma della squalifica “una sconfitta ingiusta”. Di seguito pubblichiamo il comunicato rilasciato dal Coni a riguardo:

“Il Collegio arbitrale, definitivamente pronunciando, nel contraddittorio delle parti, disattesa ogni altra istanza deduzione ed eccezione, così provvede: 1. Respinge la domanda principale formulata con istanza di arbitrato prot. N. 2165 del 29 agosto 2012 da Antonio Conte; 2. In parziale accoglimento della domanda subordinata formulata con istanza di arbitrato del 29 agosto 2012 da Antonio Conte infligge al medesimo la sanzione della squalifica sino all’8 dicembre 2012; 3. Dichiara assorbita ogni altra domanda, anche di carattere istruttorio; 4. Dichiara integralmente compensate le spese del giudizio; 5.Pone a carico di ciascuna delle parti nella misura del 50% gli onorari del Collegio arbitrale, liquidati come in parte motiva, con il vincolo di solidarietà; 6. Pone a carico delle parti nella misura del 50%, il pagamento dei diritti amministrativi; 7.Dichiara incassati dal Tribunale nazionale di arbitrato per lo sport i diritti amministrativi versati dalle parti”.

Segui la Serie D in diretta su Facebook

Advertisements

Commenta

comments

About Marco Ferri

Amante dello sport ma sopratutto appassionato di calcio e tifoso del Milan da sempre. Dal 2017 ho iniziato la mia avventura nel giornalismo sportivo, entrando a far parte della redazione di DirettaRadio.