Tuesday , 21 May 2024

Combinata: Rydzek alla grande, Pittin splendido sesto

Ultimo appuntamento estivo per i combinatisti prima di riprendere la preparazione per un inverno molto più lungo del precedente.

Ancora una gara in notturna a Oberstdorf; condizioni molto simili a quelle di ieri, con vento da dietro che necessita perfette posizioni aerodinamiche da parte degli atleti; la partenza viene ulteriormente alzata rispetto al concorso di venerdì e le misure ottenute dai più bravi e coraggiosi sono sensibilmente superiori.

Grandi protagonisti dal trampolino sono i francesi, dapprima col giovane Ariau e in seguito col resto della squadra, che riesce a piazzarsi al primo posto con Maxime Laheurte (134 metri), al quinto col campione olimpico Lamy Chappuis, all’ottavo col veloce nel fondo Lacroix e all’undicesimo con Braud. Molto bene anche 2 dei 3 tedeschi ieri a podio: Rydzek è terzo e Kircheisen quarto; solo quindicesimo, invece, Frenzel, che si ferma 6 metri dietro i compagni di squadra ed è preceduto anche da Faisst, settimo, e Beetz, nono. Conferma di Bieler al secondo posto, ma l’austriaco è insolitamente l’unico della sua compagine a ben figurare.

LEGGI ANCHE  Combinata: torna alla vittoria Kircheisen

Tra gli azzurri, buona prova di Alessandro Pittin, 22°, proprio davanti a Lukas Runggaldier; delude le aspettative Bauer, che era volato lontano nel salto di prova.

I distacchi alla partenza del fondo sono più ampi di quelli di ieri: Bieler, Rydzek e Kircheisen all’inseguimento di Laheurte, con Lamy Chappuis che deve puntare su una partenza svelta per non perderli di vista e Lacroix ad inseguire. Frenzel parte a 1’07”, ritardo pesante, i due azzurri a 1’26” e 1’28”.

Alle 21 scatta la gara con gli skiroll: il trio degli inseguitori, tallonato a sua volta da Lamy Chappuis, si avvicina a Laheurte, mentre Lacroix capeggia il secondo gruppo. Frenzel, il norvegese Krog e Pittin rischiano l’avvio veloce per cercare di rientrare in gara.

Dopo 3,6 km. si dimezza il vantaggio di Laheurte che comunque ce la sta mettendo tutta; Lamy Chappuis si èagganciato al gruppo tirato da Bieler, mentre si avvicina poderosamente il gruppo Lacroix, che è composto anche da Beetz, Faisst e Kjelbotn. Frenzel passa a 40 secondi, Krog e Pittin a 46.

LEGGI ANCHE  Combinata: Lamy Chappuis ancora campione; 19° Pittin

A metà gara si verifica il raggruppamento: Laheurte è raggiunto da Bieler, Rydzek, Kircheisen, Lamy, Lacroix e Beetz. Ottavo uno scatenato Pittin a 11 secondi, davanti al gruppo di Frenzel e Krog che conta sette unità.

Pittin sogna l’aggancio, ma partono violentemente Rydzek e Kircheisen che si staccano in avanti, inseguiti da Lacroix, Lamy Chappuis e Beetz; l’azzurro si riporta su Bieler, mentre cede Laheurte e il gruppo di Frenzel si arrende.

Rydzek è sempre più vicino al titolo del Summer Grand Prix e insieme a Kircheisen fa il vuoto. Lamy Chappuis prova a fuggire per il terzo posto, mentre Pittin ha lasciato Bieler ed è ora sesto ad inseguire almeno il quarto posto.

Il duro finale premia Johannes Rydzek, che stacca Kircheisen e va a vincere in solitaria la tappa e la classifica generale. Lamy Chappuis mantiene il terzo posto su Lacroix e Beetz, Pittin chiude con un ottimo sesto posto e si conferma tra i più veloci nel fondo. Frenzel è solo settimo su Krog e da dietro si segnala un bel recupero di Kokslien, da 36° a 13°. Altro piazzamento per Runggaldier, ventitreesimo con una condotta di gara regolare.

LEGGI ANCHE  Fondo: lo spunto di Marit Bjørgen e Petter Northug

Tedeschi da battere, quindi, nella prossima Coppa del mondo che prenderà il via il 25 novembre da Kuusamo. L’Italia pare sulla buona strada, anche se occorrerà migliorare il salto per puntare ai vertici.

Classifiche

Oberstdorf, 3 settembre 2011

Summer GP, 5^ e ultima prova

Classifica finale Summer Grand Prix

 

Seguici su Facebook e su Telegram

About A. Grilli (Kraut)