Wednesday , 12 December 2018

Come guardare Bari-Nocerina in streaming

Il Bari continua la sua corsa nel girone I di Serie D. Dopo dodici giornate, i galletti sono ancora imbattuti e si trovano in testa alla classifica con 6 punti di vantaggio sulla Turris. Domenica 2 dicembre, con calcio d’inizio alle ore 14.30, la squadra pugliese sarà di scena in Campania per affrontare la Nocerina in un match tutto da seguire. La sfida, infatti, mette la prima della classe contro la quarta classificata.

Nei prossimi paragrafi troverai tutte le indicazioni su come vedere Bari-Nocerina in streaming e, nel caso in cui non hai un televisore o un computer a disposizione, come ascoltare la radiocronaca della partita e di tutte le sfide del Bari in Serie D.

Come vedere Bari-Nocerina

La partita Acireale-Bari sarà trasmessa in diretta streaming da DAZN che ha acquistato i diritti in esclusiva per la messa in onda di tutte le gare della squadra pugliese. Per vedere Acireale-Bari, quindi, sarà sufficiente sottoscrivere un abbonamento al servizio di video streaming al costo di 9,99 euro/mese o attivare la prova gratuita di un mese disponibile per i nuovi clienti.

DAZN è visibile da computer tramite il sito ufficiale, da smartphone e tablet scaricando l’apposita applicazione per device Android e iOS, da smart TV o da TV dotate di Amazon Fire Stick, Apple TV o Google Chromecast e anche da console, come Play Station, Xbox.

Radiocronaca Bari-Nocerina

Tutte le partite del Bari, sia in casa che in trasferta, sono trasmesse su Radio Selene, storica emittente pugliese che trasmette sulle frequenze FM 99.8, 99.6, 99.4, 98.0, 96.100 e 107.7 in tutta la provincia di Bari.

Inoltre, è possibile ascoltare la radiocronaca di Bari-Nocerina anche in streaming sempre grazie a Radio Selene che trasmette sul Web, sia direttamente sul proprio sito Internet ufficiale che tramite l’app per smartphone e tablet equipaggiati con Android e iOS.

Commenta

comments

Seguici su Facebook

About Andrea Izzo

Appassionato di calcio e di musica, ex nuotatore che si dilettava sui campetti di periferia cercando di imitare, con scarsi risultati, gli idoli Roberto Baggio e Manuel Rui Costa. Sin dalla sua nascita ho collaborato come redattore per Gamefox Network che mi ha fatto scoprire la passione per la scrittura e per il web.