Socrates è morto a soli 57 anni


L’ex capitano della nazionale carioca e giocatore della Fiorentina per un paio di stagioni negli anni ottanta Socrates è morto poche ore fa, stroncato dall’infezione intestinale che lo affliggeva da qualche settimana.

Il 57enne ha pagato anche una vita di eccessi, soprattutto dal punto di vista degli abusi alcolici, che lo avevano ridotto in fin di vita già il mese scorso, anche se lì l’aveva scampata.

Il decesso è avvenuto all’ospedale Albert Einstein di San Paolo.

Il ricordo di Socrates sarà per sempre legato a quell’Italia-Brasile 3-2 del 1982, quando l’allora capitano verdeoro negli spogliatoi spronò i suoi a cercare la vittoria e a non accontentarsi del pareggio che pure li avrebbe qualificati a spese dell’Italia “perché noi siamo il Brasile”.

Socrates è anche famoso per le sue prese di posizione politiche nell’area dell’estrema sinistra, che gli valsero qualche polemica durante il suo periodo fiorentino, che comunque dal punto di vista sportivo non fu tra i più fortunati della sua carriera.

LEGGI ANCHE  Socrates in fin di vita: ricoverato in Brasile

Vogliamo ricordarlo qui sotto con il suo splendido gol contro la Russia proprio ai mondiali del 1982, mentre qui trovate il video di quel famoso Italia-Brasile 3-2, tutto da rivedere.

Commenta

comments

Seguici su Facebook

About Luca Landoni

Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia, mi occupo di sport, musica, spettacolo, politica, gossip e cultura: insomma, tutto e il contrario di tutto. Amante degli sport olimpici e del calcio minore. Ho praticato calcio, tennis, atletica leggera, tiro con l'arco e Pokemon GO. Milanese emigrato, vivo in Trentino. Contatto: info@direttaradio.it