Advertisements
Wednesday , 22 November 2017

Fondo: doppietta norvegese nella staffetta femminile

Doppietta norvegese a livello femminile, con passo falso della Svezia. Terzo posto per la Finlandia. L’Italia completamente rinnovata chiude dodicesima, ma a testa alta

Giornata nuvolosa e nebbiosa a Sjusjøen per le staffette.
La gara femminile vede la partenza aggressiva della svedese Ingemarsdotter, che presto cala decisamente e fornisce un contributo decisivo all’esclusione dal podio della sua squadra.
Le fortissime compagini norvegesi (ben 4 i quartetti iscritti) prendono in mano la situazione, portandosi dietro solo Finlandia e Francia. All’ultimo chilometro Skofterud per Norvegia 1 accelera e si stacca, inseguita proprio dalla francese Jean, autrice di una maiuscola prestazione. La Svezia è già lontana e cambia in decima posizione a 42″, dietro anche all’Italia che deve rinunciare a Elisa Brocard (38° di febbre stamattina) e schiera una convincente Melissa Gorra in avvio.
Nella seconda frazione Therese Johaug, pur non potendo contare su grandi salite, riesce a incrementare il vantaggio sulla coppia ØstbergSaarinen (Norvegia 2 – Finlandia), che lasciano dietro la giovane Weng di Norvegia 3.
Virginia De Martin si difende molto bene e resta poco alle spalle di Svezia e Polonia (con Kowalczyk in rimonta) chiudendo a metà classifica.
Terza frazione con Steira che controlla la situazione, inseguita da una scatenata Tora Berger, la quale mantiene la seconda squadra norvegese al posto d’onore sulla Finlandia. Norvegia 3 resta quarta su Francia (con una strepitosa Faivre-Picon) e Svezia, mentre l’azzurra Agreiter attua una tattica prudente che le consente di mantenere la decima posizione.
Ultimi 5 km. con l’ennesima passerella di Marit Bjørgen, che consegna al dream team di casa un altro agevole successo; Marthe Kristoffersen ha la meglio su Riikka Sarasoja e va a suggellare la doppietta rossoblu; dietro di loro recupera Charlotte Kalla, partita troppo indietro per poter riagguantare il podio. Benissimo la Francia in quinta posizione, mentre Silvia Rupil cede in volata dopo aver tentato vanamente di sgranare il gruppo in lotta per l’ottavo posto. Per l’Italia un piazzamento prevedibile alla luce del ritiro delle sue big, ma segnali molto positivi dalle meno esperte. Germania e Russia si confermano invece in grandi difficoltà, battute da tutte le 4 squadre norvegesi.

Risultati

Staffetta femminile 4×5 km.

Sjusjøen (Norvegia), 20 novembre 2011

Segui la Serie D in diretta su Facebook

Advertisements

Commenta

comments

About A. Grilli (Kraut)