Approvata la riforma della Lega Pro: dal 2014 serie unica con 60 squadre

Da tempo se ne parlava e oggi è arrivata la conferma e il conseguente via libera per la riforma che riguarda il campionato di Lega Pro. Attualmente la ex serie C è divisa in Prima e Seconda divisione con un complessivo di tre gironi e 69 squadre. A partire dalla stagione 2014-2015 verrà in pratica abolita la Seconda Divisione, creando una unica serie divisa in tre gironi. Inoltre si passerà a 60 squadre, nove in meno delle attuali. Saranno quindi venti le squadre per ogni girone.

Una modifica che lascia perplessi se non sulla nuova forma, sulle decisioni prese per attuare tale modifica. Infatti nella stagione 2013-2014 per ridurre il numero di squadre e quindi riuscire ad attuare i tre gironi da venti, verranno bloccate le retrocessioni dalla prima alla seconda divisione. Ci saranno invece le solite quattro promozioni in serie B (le due vincenti dei due gironi della Prima Divisione e le due vincenti dei playoff) ma quello che ci lascia perplessi è che il campionato di Seconda Divisione sarà inutile o quasi infatti il primo posto nella Seconda divisione non conterà in quanto la promozione nella nuova Divisione sarà automatica per tutti. Per questo motivo sono allo studio alcuni meccanismi per evitare che il campionato rischi di perdere di interesse.

Cambieranno anche i requisiti per l’iscrizione al campionato: le squadre dovranno avere uno stadio con capienza di almeno 3mila spettatori e la fidejussione da pagare sarà aumentata a 600mila euro.

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About Andrea Izzo

Appassionato di calcio e di musica, ex nuotatore che si dilettava sui campetti di periferia cercando di imitare, con scarsi risultati, gli idoli Roberto Baggio e Manuel Rui Costa. Sin dalla sua nascita ho collaborato come redattore per Gamefox Network che mi ha fatto scoprire la passione per la scrittura e per il web.
%d bloggers like this: