Saturday , 16 January 2021

Juventus verso il 3-5-2. Un solo punto la divide dagli ottavi

Nella fredda Donetsk la Juventus staserà si giocherà la qualificazione agli ottavi di finale della Champions League. Il modulo sembra lo stesso provato ieri, il 3-5-2, con Lichtsteiner sulla destra preferito all’ex Udinese Isla. Un canale sportivo ucraino ha trasmesso per l’occasione la finale del 2003 fra Juventus e Milan, una partita che vide in campo 3 giocatori che stasera saranno protagonisti: Antonio Conte che all’epoca era ancora un calciatore bianconero, Gigi Buffon sempre fra i pali e Andrea Pirlo che vestiva la maglia del Milan vittorioso poi ai rigori. I tempi regolamentari si chiusero però sullo 0-0, un risultato che sarebbe accettabile in questa situazione per Conte e compagnia. Intanto il portiere toscano sogna: “Vincere la Champions? Sognare è gratis”.

Il giovane Pogba, che stanotte sostituirà lo squalificato Marchisio, ha concesso una intervista a Le Parisien. Confessa di sognare una carriera simile ad altri ex grandi giocatori francesi che hanno giocato per la Juve:  “Spero di avere la stessa carriera di Zidane, Platini e Deschamps”. Spiega anche che si trova particolarmente bene nel suo club e che sta già prendendo confidenza con la lingua: “Assaporo la situazione, comincio a parlare italiano, non pensavo andasse tutto così in fretta. Però non comparatemi a Zidane, qui mi dicono piuttosto Vieira. In ogni caso sono costretto a dare sempre il massimo per non deludere. E nel calcio tutto può cambiare velocemente, ma il mio sogno rimane vincere il Pallone d’oro. La nazionale? Ha ragione Deschamps quando dice una cosa alla volta. Per ora sono capitano Under 20. Va bene così”

Il clima è surreale, una cosa che non ti aspetteresti di vedere in Italia per una partita di girone. Infatti i biglietti sono esauriti da giorni e la Donbass Arena non dovrebbe avere neanche un seggiolino vuoto. Sull’onda di questo entusiasmo il presidente dello Shaktar Rinat Akhmetov parla in grande, con parole che lasciano trasparire non un briciolo di paura nei confronti dei torinesi:

“Vogliamo veramente vincere. E sono convinto che i nostri giocatori daranno il massimo. Il mio obiettivo è sempre lo stesso: portare un club ucraino a vincere la Champions”.

Allora a questo punto possiamo aspettarci una partita agguerrita e speriamo che non ci deluda. La potrete seguire sul nostro sito tramite diretta scritta.

PROBABILI FORMAZIONI:
Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Kucher, Rakytskyy, Rat; Hubschmann, Fernandinho; Alex Texeira, Mkhiataryan, Willian; Eduardo. A disposizione: Kanibolotsky, Shevchuk, Stepanenko, Ilsinho, Kobin, Gai, Devic. Allenatore: Lucescu

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Vidal, Pirlo, Pogba, Asamoah; Vucinic, Giovinco. A Disposizione: Storari, Marrone, De Ceglie, Giaccherini, Isla, Quagliarella, Matri. Allenatore: Alessio (sostituisce Conte).

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About Marco Ferri

Amante dello sport ma sopratutto appassionato di calcio e tifoso del Milan da sempre. Dal 2017 ho iniziato la mia avventura nel giornalismo sportivo, entrando a far parte della redazione di DirettaRadio.
%d bloggers like this: