Combinata: guizzo di Moan e buon rientro di Pittin

Il norvegese Magnus Moan si aggiudica l’apertura della Coppa del mondo di combinata nordica a Lillehammer sul francese Lamy Chappuis; 12° l’azzurro Pittin, al rientro dopo un infortunio alla spalla

Apertura della stagione invernale di combinata nordica all’insegna dell’equilibrio e della Norvegia.

La gara di salto disputatasi al mattino ha visto la squalifica del norvegese Kokslien, 3° nella scorsa stagione, per abbigliamento irregolare. Un Kokslien che non aveva comunque convinto dal trampolino, a differenza del connazionale Klemetsen, capace di volare a 102 metri e di garantirsi un vantaggio al via della 10 km. di fondo di 30 secondi sul giapponese Yoshito Watabe. Terza posizione per il detentore della Coppa, Jason Lamy Chappuis, che guadagnava un piccolo cuscinetto su atleti molto veloci nel fondo, come Akito Watabe (7°) e Magnus Moan (8°).

Per gli azzurri, bene Alessandro Pittin, 18° con un salto in sicurezza, mentre Armin Bauer era solo 44°. Fuori in qualificazione Mattia Runggladier, Costa e Michielli. In difficoltà i tedeschi, con Edelmann al rientro e nessuno nei primi 20 dal trampolino.

LEGGI ANCHE  Salto con gli sci: storico terzo posto per l'Italia

Nella prova ad inseguimento il battistrada Klemetsen era raggiunto dopo 4 km. dal duo Lamy Chappuis – Yoshito Watabe, sui quali si portavano presto altri 5 atleti, capeggiati da Moan e Akito Watabe. Grande rimonta per Pittin, sul cui stato di forma si nutriva qualche preoccupazione, all’interno di un gruppo capeggiato da un altro norvegese, Krog.

Nella parte centrale di gara Lamy Chappuis faceva l’andatura a un ritmo non troppo sostenuto, mentre Pittin e Lacroix si portavano al comando degli inseguitori e riducevano ulteriormente il distacco dalla testa. All’inizio dell’ultimo giro Akito Watabe e Moan affiancavano Lamy al comando del gruppo di testa e alzavano gradualmente l’andatura; momento decisivo a 600 metri dal traguardo, con l’allungo in salita di Moan e Lamy Chappuis. Il norvegese aveva la meglio e concludeva con qualche lunghezza sul transalpino, mentre il vincitore del Summer GP, l’austriaco Gruber, piegava Klemetsen per il terzo posto. Grande sorpresa in 5^ posizione con lo sloveno Jelenko, mai così forte nel fondo. Pittin, dopo aver agganciato il gruppo di testa, perdeva qualche metro in volata e chiudeva con un comunque incoraggiante 12° posto; peccato per Bauer, che malgrado il secondo tempo assoluto nel fondo, restava fuori per un soffio dalla zona punti.

LEGGI ANCHE  Combinata: Gruber solitario, Lukas Runggaldier ottavo

Domani si continua con la formula del penalty race, un esperimento che continua dopo gli alterni risultati della scorsa stagione

 

 

 

 

Classifica

Lillehammer, 24 novembre 2012

1 MOAN Magnus-H. NOR 24:46.2
2 LAMY CHAPPUIS Jason FRA 24:47.2
3 GRUBER Bernhard AUT 24:49.5
4 KLEMETSEN Haavard NOR 24:50.3
5 JELENKO Marjan SLO 24:50.7
6 LACROIX Sebastien FRA 24:55.0
7 BRAUD Francois FRA 24:55.5
8 DVORAK Miroslav CZE 24:55.7
9 KROG Magnus NOR 24:55.7
10 WATABE Akito JPN 24:56.6
11 WATABE Yoshito JPN 24:56.6
12 PITTIN Alessandro ITA 24:57.9
13 KIRCHEISEN Bjoern GER 25:06.8
14 SCHMID Jan NOR 25:07.4
15 FAISST Manuel GER 25:10.6
16 KLAPFER Lukas AUT 25:15.2
17 BIELER Christoph AUT 25:16.3
18 LAHEURTE Maxime FRA 25:18.2
19 GRAABAK Joergen NOR 25:44.5
20 MINATO Yusuke JPN 25:45.3
21 STECHER Mario AUT 25:45.7
22 ORANIC Mitja SLO 25:46.2
23 KJELBOTN Thomas NOR 25:46.8
24 LODWICK Todd USA 25:49.1
25 CHURAVY Pavel CZE 25:49.2
26 MORWEISER Janis GER 25:49.8
27 FRENZEL Eric GER 25:51.2
28 HUG Tim SUI 25:54.3
29 RIESSLE Fabian GER 25:55.2
30 FLETCHER Taylor USA 25:56.0

Commenta

comments

Seguici su Facebook e su Telegram

About A. Grilli (Kraut)

%d bloggers like this: